Area riservata

Newsletter

Link

Siti amici, partners o semplicemente di interesse che vi segnaliamo. Accedi

 62 visitatori online

Dalla tassazione a tutto il resto

L'organizzazione sociale in materia tributaria riflette l'organizzazione sociale in genere. Che per fortuna in Italia è molto meglio di quella in materia tributaria. Inseriamo qui gli spunti per evitare ulteriori peggioramenti. Mentre i nostri sforzi per migliorare la parte tributaria sono su www.giustiziafiscale.com per la classe dirigente in genere e www.fondazionestuditributari.com per gli (sfortunati :-)) operatori di questo settore

Home Burocrazia G8 Genova: il circolo vizioso della violenza
G8 Genova: il circolo vizioso della violenza PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

La "violenza istituzionale" alla scuola Diaz e alla caserma Bolzaneto, ai tempi del G8 di Genova, riflette l'influsso sulle istituzioni della confusione e dell'emozionalità della pubblica opinione. E' una emozionalità in gran parte dovuta alle carenze formative economico-sociali, di cui parliamo sempre su questo sito, in una interdipendenza teorizzata al par.5.3 del mio volume di diritto amministrativo dei tributi (ma in realtà di tutte le istituzioni) scaricabile qui. Questo collegamento si associa al senso di appartenenza al corpo, sia esso di polizia, di guardia di finanza, dei carabinieri e simili. Basta aver visto

qualche azione dei blakcbloc , a Napoli a Genova, a Roma, per essere sdegnati da tanta provocatoria violenza gratuita, e incomprensibile. La polizia si sente da una parte ferita e dall'altra espressione di una indignazione diffusa della societa'. Da una reazione a catena di altra violenza, che si sfoga assurdamente sui soggetti sbagliati, con violenza che chiama violenza. Se non si trovano i colpevoli scatta la soluzione di ripiego, e si va a torchiare qualcuno che in parte gli assomigliava ideologicamente. Occhio per occhio, e non importa se l'occhio è di qualcun altro, purchè gli assomigli o abbia vagamente a che fare con la vicenda, come in questo divertente  video di Guzzanti. E' la solita teoria degli "stracci che vanno per aria" e che fanno da valvola di sfogo a esplosioni di violenza innescate da altra violenza, in un circolo vizioso che ha bisogno di capri espiatori. Per Genova, si aggiunga la frustrazione, tipica delle forze di polizia, di essere legate da regole e prescrizioni di ingaggio, che di solito impediscono di rispondere alla violenza con la violenza. Per un attimo a Genova si sono allentati questi controlli. Contro qualcuno diverso dai BlacBloc, ma che vagamente gli assomigliava. Siccome i blacbloc picchiano devo picchiare pure io, così come i tedeschi a via Rasella, verso imprecisati fascisti dopo il 25 aprile, la montatura verso gli anarchici dopo la strage di piazza Fontana, raccontata da una bellissima striscia di alfredo chiappori dove un esponente delle istituzioni diceva "L'imputato ha tutte le caratteristiche per essere il colpevole che la patria reclama al più presto: è anarchico, disoccupato, senza fissa dimora, odia la chiesa, lo stato e le forze armate, ha un solo difetto" Quale? E' innocente! "  " Nessuno e' perfetto".

Poi si innescano le reazioni a catena della macchina giudiziaria, interna ed europea CEDU, con quest'ultima che giunge a un  risultato giusto in un modo sbagliato, cioè la forzatura del reato di tortura. Ma questa di rimediare ai difetti di un reato (prescrizione) introducendo altri reati (tipo l'omicidio stradale, o il femminicidio) è un'altra storia. 

 

Copyright © 2012 www.organizzazionesociale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | fondazione studi tributari P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web