Area riservata

Newsletter

Link

Siti amici, partners o semplicemente di interesse che vi segnaliamo. Accedi

 73 visitatori online

Dalla tassazione a tutto il resto

L'organizzazione sociale in materia tributaria riflette l'organizzazione sociale in genere. Che per fortuna in Italia è molto meglio di quella in materia tributaria. Inseriamo qui gli spunti per evitare ulteriori peggioramenti. Mentre i nostri sforzi per migliorare la parte tributaria sono su www.giustiziafiscale.com per la classe dirigente in genere e www.fondazionestuditributari.com per gli (sfortunati :-)) operatori di questo settore

Home Aziende come istituzioni Aziende come "associazioni per delinquere"?
Aziende come "associazioni per delinquere"? PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

La mancanza di formazione economico sociale delle nostre classi dirigenti, con riferimento all' idea di azienda,  emerge anche da una frequente ingenuità della magistratura penale; quest'ultima, davanti alle aziende, per infortuni sul lavoro o presunti reati ambientali e  fiscali, in genere contestazioni interpretative, ipotizza frequentemente l'associazione per delinquere. Come se in azienda 

non si stesse insieme per produrre pentole, detersivi, pantaloni, trasporti o altre merci. Bensì per delinquere. Nessuno gli ha spiegato, a partire dagli studiosi di economia aziendale, che l'azienda è normalmente pluripersonale, cioè un gruppo di persone tenuto insieme da un obiettivo economico. Che non è il famigerato profitto, ma il soddisfacimento di bisogni sociali e la creazione di equilibrato valore aggiunto per tutti quelli che vi operano. Meno male che le aziende, in quanto gruppi sociali diretti alla produzione di merci e servizi, non hanno i difetti degli uomini, tra cui quello di essere vendicative. Loro pensano ai detersivi e ai pannolini, e in nome di quelli ingoiano rospi di ogni genere. Compresa l'associazione per delinquere. Però, come tutti i gruppi sociali, sono fatte da uomini, con dei loro riflessi condizionati, con ricordi ed emozioni  subliminali. Che inconsapevolmente pesano quando c'è da prendere una decisione, nata dalla produzione dei detersivi e dei pannolini. Qualche volta c'è da decidere, per ragioni produttive, dove chiudere o aprire uno stabilmento. Anche qui i managers aziendali fanno "business as usual", cioè parlano  di logistica, di mercati, di budget e di tutte queste belle cose "fredde". Ma il cuore è umano, ed è caldo, anche se i managers non se ne rendono conto razionalmente, e tutti i rospi ingoiati dall'azienda sussurrano una frase. Subliminale e irrazionale come questi discorsi dell'emigrante tedesco di Bianco rosso e verdone, esasperato dal viaggio in italia per votare. In Italia solo per le vacanze, ma per gli stabilimenti no.  Non è una questione di voler pagare poche tasse, di voler inquinare, di voler licenziare i lavoratori o di esporli a rischi. E' questione di non voler vivere in un paese di istituzioni che ignorano cosa sia una impresa. Che per le aziende equivale a vivere in un paese di pazzi. I posti di lavoro li faremo creare a pubblici ministeri, questurini, sindacalisti, giornalisti, avvocati e burocrati. Finalmente la vittoria della politica sull'economia. Dei burocrati sui produttori, per un radioso futuro di eguaglianza. Nella miseria. 

 

Copyright © 2012 www.organizzazionesociale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | fondazione studi tributari P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web