Area riservata

Newsletter

Link

Siti amici, partners o semplicemente di interesse che vi segnaliamo. Accedi

 48 visitatori online

Dalla tassazione a tutto il resto

L'organizzazione sociale in materia tributaria riflette l'organizzazione sociale in genere. Che per fortuna in Italia è molto meglio di quella in materia tributaria. Inseriamo qui gli spunti per evitare ulteriori peggioramenti. Mentre i nostri sforzi per migliorare la parte tributaria sono su www.giustiziafiscale.com per la classe dirigente in genere e www.fondazionestuditributari.com per gli (sfortunati :-)) operatori di questo settore

Home Amministrare per legge L'appiattimento sui "materiali normativi", ovvero "la fossa del diritto?"
L'appiattimento sui "materiali normativi", ovvero "la fossa del diritto?" PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

In Italia tutti usano "la legislazione" per farle dire quello che ritengono opportuno. Senza parlare mai di opportunità, ma dicendo solo che le loro proposte , guarda caso, coincidono

con "quello che dice la legge". O meglio qualche disposizione tra i milioni di leggi e leggine vigenti in Italia , e se proprio non se ne trovasse una c'è sempre la costituzione, dalle cui generiche previsioni programmatico-politiche si può tirare fuori quasi tutto e il suo contrario. La fossa del diritto non è quindi fatta di "valori negativi", perchè il giurista non si identifica col perseguimento di un qualche "valore", perchè per quello bastano gli individui....non c'è bisogno di essere giuristi per dire di amare il prossimo, essere solidali, fare l'interesse generale, perseguire l'efficienza. La fossa del diritto è piuttosto di "metodologia", cioè quella di pensare che le soluzioni migliori non vanno ricercate e motivate, ma che invece sono "già scritte da qualche parte", in qualche "materiale normativo" (quante volte abbiamo sentito pontificare qualcuno dicendo che "basta applicare la costituzione"), oppure c'è bisogno che il Potere (con la P maiuscola) scenda in terra e crei qualche materiale normativo alla bisogna (della serie. "l'opportunità, "la cosa giusta" non vengono fatte direttamente, ma passano per attraverso "un potere". Le cui decisioni sono poi passate al microscopio dal giurista, come se contenessero chissà quale verità universale. E' questa la fossa del diritto che ha distrutto la capacità di pensare, o meglio di "trovare il proprio spazio di pensiero" , all'interno delle varie tendenze dei pensieri collettivi che si intrecciano nel gruppo sociale. In questo modo si sono decerebralizzate progfressivamente intere comunità di studiosi, il che sarebbe il danno minore, se questo non avesse comportato anche la paralisi imbambolata del relativo settore della convivenza sociale (nel mio caso quello della tassazione, ma il discorso potrebbe ripetersi per altri). La fossa del diritto non è un cattivo diritto, un cattivo pensiero, ma il non pensiero, la morte della riflessione, appiattita tra asettiche parafrasi normative di "qualcuno ha detto che", tecnicismi incomprensibili alla classe dirigente, ma che spesso non significano proprio nulla, anche per i tecnici (pubblicati per sensibilità istituzionale del mezzo di informazione di riferimento, come gli articoli di De Mita sul 24 ore, diciamo il Deotto dell'accademia). Quando si alza la testa da questi "riporti" di pensiero altrui, non essendo addestrati ai ragionamenti sull'opportunità, si volgarizzano i richiami valoriali (il gettito!, la precisione, la semplicità, l'ugualglianza, la dignità dell'uomo), tipiche chiacchiere da autobus,  che al confronto il signor Clemente sembra Hegel.(ma si facciamoci due risate con queste vecchie parodie ante litteram degli attuali talk show). Quando il cervello si riaccendo, dopo decenni di appiattimento sui materiali, parla inevitabilmente a vanvera.

Divagazioni a parte, la fossa del diritto non è "valoriale", ma è "metodologica", connessa a un normativismo degenerato. A forza di non impicciarci, come giuristi , dell'opportunità, abbiamo finito per delegarla del tutto, e per perdere il senso di quello che facciamo. Questo sito vuole sostenere che è possibile non  intromettersi  nella politica, da giuristi, senza spengere l'interruttore del cervello.  

 

Copyright © 2012 www.organizzazionesociale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | fondazione studi tributari P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web