Area riservata

Newsletter

Link

Siti amici, partners o semplicemente di interesse che vi segnaliamo. Accedi

 66 visitatori online

Dalla tassazione a tutto il resto

L'organizzazione sociale in materia tributaria riflette l'organizzazione sociale in genere. Che per fortuna in Italia è molto meglio di quella in materia tributaria. Inseriamo qui gli spunti per evitare ulteriori peggioramenti. Mentre i nostri sforzi per migliorare la parte tributaria sono su www.giustiziafiscale.com per la classe dirigente in genere e www.fondazionestuditributari.com per gli (sfortunati :-)) operatori di questo settore

Home Politica, potere e servizio Perchè i governi s'intromettono nei rapporti tra privati trascurando macchina pubblica?
Perchè i governi s'intromettono nei rapporti tra privati trascurando macchina pubblica? PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

I governi sono come un amministratore di condominio, che deve occuparsi delle cose comuni, l'ascensore, il riscaldamento, il portiere (chi ce l'ha), la chiusura del portone. Pensate se invece l'amministratore suonasse il campanello e venisse a casa vostra, a intromettersi su cosa si mangia per pranzo o se

vostro figlio sta troppo davanti al computer invece di studiare. Pensate se poi questa intromissione coincidesse con la rottura dell'ascensore, il portiere che straccia le raccomandate e sospette creste sulle forniture di riscaldamento. Le aziendine del capitalismo familiare, con tutto il loro provincialismo, le loro paure e le loro illusioni, fatta da dipendenti, dirigenti e proprietà,  sono l'unica  cosa che funzionicchia e tiene in piedi questo paese. Dove è invece la macchina pubblica a essere in una situazione da incubo, proprio come il condominio di cui dicevamo sopra. E  più o meno tutti  i governi, invece di mettere a posto la macchina pubblica, che è la più grande azienda del paese, mettono bocca nei rapporti tra capitalisti, dirigenti, lavoratori , cioè escono dal seminato, divagando in un settore della convivenza sociale che compete ad altri, turbando equilibri e generando tensioni. Le famiglie, le aziende, le università, le comunità locali, i sindacati, e gli altri corpi sociali intermedi, sono il contenuto di una organizzazione sociale tenuta insieme dalla macchina  pubblica, le istituzioni di cui si dovrebbe occupare il potere politico. Non perchè il potere politico debba trascurare il resto, anzi, ma perchè le istituzioni, non le leggi, sono il modo in cui si interviene sulla vita sociale. Senza uffici efficienti, disciplinati, ma con iniziativa, si fanno solo grida manzoniane. Oggi la macchina pubblica è intrisa di burocrazia, cioè di tendenza ad "essere a posto", invece che fare quanto serve davvero. Perchè questi due punti di vista non coincidono più, a forza di leggi accatastate una sopra l'altra, come  grida manzoniane. Forse i governi pensano più a intromettersi , con leggi, nelle vicende altrui perchè sanno che far funzionare la macchina pubblica è una "mission impossibile". Solo che però così funzionerà sempre peggio, trasformandosi in una zavorra che porta a fondo il paese. 

 

Copyright © 2012 www.organizzazionesociale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | fondazione studi tributari P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web