Area riservata

Newsletter

Link

Siti amici, partners o semplicemente di interesse che vi segnaliamo. Accedi

 14 visitatori online

Dalla tassazione a tutto il resto

L'organizzazione sociale in materia tributaria riflette l'organizzazione sociale in genere. Che per fortuna in Italia è molto meglio di quella in materia tributaria. Inseriamo qui gli spunti per evitare ulteriori peggioramenti. Mentre i nostri sforzi per migliorare la parte tributaria sono su www.giustiziafiscale.com per la classe dirigente in genere e www.fondazionestuditributari.com per gli (sfortunati :-)) operatori di questo settore

Home Opinione pubblica e media Colpi di sole24ore: perchè le aziende fanno un giornale?
Colpi di sole24ore: perchè le aziende fanno un giornale? PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaello Lupi   

Le aziende devono produrre merci, fare servizi, gestire la produzione di serie. Sistematizzare i concetti, fare cultura è un altro mestiere, e richiede sentimento , comunicazione, brio, capacità di attrarre l'attenzione. Anche su temi economico-tecnico-politici. Quando invece lo stile è quello piatto e monotono dei burocratici comunicati degli uffici stampa aziendali, meglio cambiare mestiere. Nulla in contrario rispetto alle idee sottostanti al sole 24 ore, solo che 

non è divertente, non attrae, non interessa se non chi ha un materiale motivo di leggere la notizia. Quindi "non fa opinione", come questo piatto editoriale che si chiama "fiducia e fatti" ma è sopratuttto un patchwork di "frasi fatte". Nè giusto nè sbagliato , ma appunto piatto. Da cui si ricava una sola conclusione, cioè che le aziende devono concentrarsi su vernici, caramelle, medicine, surgelati, e -se va bene- automobili e tecnologia. La cultura, anche economico politica, è un'altra cosa. O la lasciano ad altri o la fanno bene. Ma sorbiamoci questa litania di stereotipi. 

Il Sole-24 Ore - 2013-11-26 - Pag. 1
Vedi ritaglio giornale »

FIDUCIA E FATTI 


Roberto Napoletano


Apprezziamo l'impegno del presidente del Consiglio, Enrico Letta, e siamo soddisfatti che sottoscriva l'appello lanciato dalle forze produttive e sociali, interpellate dal Sole 24 Ore, per stabilire un meccanismo automatico che destini direttamente alla riduzione delle tasse sul lavoro e sulle imprese le risorse derivanti dalla spending review 
e dalla lotta all'evasione fiscale. Siamo soddisfatti che si impegni a farlo con
la legge di stabilità.
Abbiamo chiesto di ascoltare il Paese perché ne conosciamo le inquietudini sociali, il tasso crescente di sofferenza di giovani e meno giovani, e avvertiamo giorno dopo giorno che il cuore profondo della sua 
economia manifatturiera, dell'artigianato e del commercio, batte con sempre maggiore fatica. 
La debolezza persistente della domanda interna 
non lascia spazio a dubbi.
L'importante, a questo punto, è che il confronto 
con le parti sociali avvenga
a stretto giro e si riveli, 
per una volta, serrato e concludente. Non è più tempo di aggiustamenti 
(di tempo se ne è già perso troppo) e bisogna che le scelte si traducano in decisioni effettive, cogenti
e riscontrabili. Siamo fiduciosi che la consapevolezza politica espressa dal premier Letta incontri una forza parlamentare tale da presentare e fare approvare alla Camera un emendamento che segni 
un reale punto di svolta per
il rilancio dell'economia
in questo Paese. La fiducia, oggi più che mai, si nutre 
di scelte coraggiose e si alimenta con la coerenza 
dei comportamenti. 

 

Copyright © 2012 www.organizzazionesociale.com | All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati | fondazione studi tributari P.IVA 97417730583

PixelProject.net - Design e Programmazione Web